Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

L’ex nave ro-ro italiana Altinia è diventata una nave da guerra iraniana (VIDEO)

L’ex nave italiana Altinia, un ro-ro costruito dal Cantiere Navale Visentini nel 1992 e ceduta l’anno scorso per 2 milioni di dollari dalla Giovanni Visentini Trasporti Fluviomarittimi, è ora diventata una nave da guerra della Marina iraniana e della Marina della Guardie rivoluzionarie islamiche. La notizia è riportata da diverse fonti di stampa specializzate in difesa e in Italia è stata pubblicata alcuni giorni fa anche da Sputniknews.

Finora le navi iraniane venivano impiegate per missioni nel Golfo Persico e nel Golfo di Oman, così come nel Mar Rosso, nel Mar Mediterraneo e nell’Oceano Indiano, ma la rinnovata nave multifunzionale sarebbe in grado di effettuare operazioni di navigazione oceanica e quindi allargare il proprio raggio d’azione. Per questo viene guardata con sospetto dalle altre forze militari.

Battezzata Shahid Roudaki, in onore del comandante della Marina dell’IRGC assassinato Abdollah Rudaki, che la nuova nave da guerra è ora in grado di trasportare elicotteri, droni, imbarcazioni missilistiche ad attacco rapido e una gamma di sistemi missilistici antiaerei.

“Un video diffuso dai media iraniani mostra lo Shahid Roudaki che trasporta una varietà di attrezzature, tra cui un sistema missilistico Khordad come quello che ha abbattuto un drone stealth statunitense da 200 milioni di dollari sullo Stretto di Hormuz a metà del 2019” si legge su Sputniknews che riprende un approfondimento della pubblicazione specializzata Jane. “Altre armi a bordo sembrano includere quattro lanciamissili antinave gemelli a lungo raggio, sei droni Ababil-2, un elicottero Bell 212 e un cannone antiaereo montato a prua”.

La nave ex-Altinia si è formalmente unita alla flotta della Marina dell’IRGC solo da pochi giorni.

Prima della sua cessione avvenuta un anno fa questo ro-ro era lunga 150 metri, largo 21,6, con una capacità di carico di 33 persone (21 persone di equipaggio più 12 autisti) e 50 tonnellate di merce, di cui 194 container da 20’ o 45 trailer sul ponte principale, più 342 container e 55 trailer in coperta.