Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

(VIDEO) La prima guida in italiano sulla sicurezza della merce nell’unità di trasporto intermodale

Di seguito la video intervista di SUPPLY CHAIN ITALY e SHIPPING ITALY per presentare “La prima guida in italiano sulla sicurezza della merce nell’unità di trasporto intermodale (UTI): il CTU Code”. A parlarne Giordano Bruno Guerrini (Bureau International des Containers – Paris), Francesco Apeddu (Cordstrap) e Luca Florenzano (SIAT).

Il Cargo Integrity Group (CIG), di cui fanno parte le cinque organizzazioni internazionali Container Owners Association (COA), Global Shippers Forum, ICHCA International, TT Club e World Shipping Council (WSC), ha reso disponibile la versione italiana della guida rapida del CTU Code, l’insieme di norme pratiche d’uso globali per la caricazione, movimentazione e il bloccaggio delle merci spedite via mare e via terra. Continuando la sua missione di incoraggiare l’uso e l’aderenza alla guida generata dall’IMO, dall’ILO e dall’UNECE e pubblicata nel Codice di Pratica per l’Imballaggio delle Unità di Trasporto Merci (UTI), il CIG ha aggiunto l’italiano alle sei lingue ufficiali dell’IMO – arabo, cinese, inglese, francese, russo e spagnolo.

La presentazione ufficiale della guida tradotta sarà l’evento d’apertura della Genoa Shipping Week (4-8 ottobre 2021) con un convegno in programma il giorno 4 ottobre dedicato proprio a “La prima guida in italiano sulla sicurezza della merce nell’unità di trasporto intermodale (UTI): il CTU Code”, organizzato da C.I.S.Co in collaborazione con il BIC, sponsorizzato da Siat S.p.A. e Cordstrap Italia S.r.l. e special event del programma “Il miglio mancante” a cura di Promos Italia e Autorità di sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale.