Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Cosulich acquista una bettolina e si prepara a tre nuovi ordini di navi

La famiglia Cosulich ha ordinato ‘avanti tutta’ sul fronte dei nuovi investimenti in bettoline per il rifornimento fisico di carburante alle navi. Fratelli Cosulich ha infatti reso noto di aver appena portato a termine l’acquisto di una sesta unità impiegata nel porto di Singapore mentre Timothy Cosulich a SHIPPING ITALY ha rilevato l’imminente firma di nuovi ordini per due, più probabilmente tre, nuove costruzioni.

L’annuncio pubblico dell’azienda spiega che “Fratelli Cosulich Group ha appena concluso l’acquisto di una moderna nave bunker tanker che sarà impiegata nella baia di Singapore. Siamo orgogliosi di presentarvi la Emma Cosulich”. Costruita nel 2018 questa unità ha una portata lorda pari a 8.000 tonnellate e il suo prezzo d’acquisto non è stato reso noto. Secondo il portale specializzato Vesselsvalue.com dovrebbe trattarsi della bettolina ex Pearl Mercure, costruita dal cantiere cinese Bohai Shipbuilding Heavy Industry e fino a poche settimane fa di proprietà della società Consort Bunkers. Il valore di mercato attuale di questa nave si aggira intorno ai 14 milioni di dollari.

Come detto questo acquisto porta a sei unità di proprietà la flotta di Fratelli Cosulich Bunkers ma verrà seguito a breve da ulteriori nuovi acquisti. Timothy Cosulich rivela infatti a SHIPPING ITALY che l’intenzione del gruppo è quella di incrementare il naviglio di proprietà (motivo per cui anche le due bettoline operate finora a noleggio sono state restituite) e per questo altre operazioni sono in arrivo.

“A breve ordineremo una o due bettoline sempre con capacità pari a circa 8.000 tonnellate di portata, probabilmente a costruirle sarà un cantiere cinese e l’investimento per ogni unità è preventivato in circa 10 milioni di dollari” ha spiegato il responsabile della divisione bunker della Fratelli Cosulich.

Non è tutto perché tramite GnlMed, joint venture paritetica con i gruppi Novella e Autogas nata per servire di gas naturale liquefatto gli scali del Nord Tirreno, sempre la Fratelli Cosulich si prepara a investire anche in una nave bettolina per il rifornimento di Gnl. “Siamo a tiro anche con questo ulteriore investimento, penso che si concretizzerà entro un paio di mesi e la capacità in questo caso sarà di circa 7.000 metri cubi” prosegue affermando Timothy Cosulich.

Che infine annuncia un altro affare importante in via di definizione: “Entro poche settimane potremo annunciare anche l’ingresso in un importante porto del Mediterraneo come concessionari del servizio di fornitura fisica di bunker tramite l’impiego di altre sei bettoline”.

Nel frattempo la Fratelli Cosulich ha fatto anche il suo ingresso operativo nel porto di Genova come fornitore utilizzando le bettoline del Gruppo Novella. “Da novembre abbiamo iniziato a fare fornitura fisica nello scalo del capoluogo ligure acquistando i carichi di very low sulphur fuel oil dalle raffinerie e rivendendolo alle compagnie di navigazione. Per il nostro gruppo che a Genova non aveva mai svolto attività di trading sul mercato locale è un’altra novità molto importante” conclude Timothy Cosulich.

Nicola Capuzzo 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY