Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Varata in Corea la nuova Flng di Eni per il Mozambico

Il Gruppo Eni ha annunciato il varo a Geoje, in Sud Corea, della Coral Sul Floating Liquefied Natural Gas (Flng), una nave che servirà come deposito galleggiante al servizio delle attività estrattive di gas naturale al largo del Mozambico. La costruzione ha raggiunto il 60% e l’avvio dell’attività è previsto per il 2022.

Coral Sul FLNG avrà una capacità di liquefazione del gas di 3,4 milioni di tonnellate all’anno e sarà il primo Flng posizionato in acque profonde del continente africano, più precisamente andrà a operare in un tratto di mare dove i fondali arrivano a 2.000 metri di profondità. Il modulo alloggi di 8 piani potrà ospitare fino a 350 persone mentre lo scafo sarà ancorato a circa 2.000 metri di profondità, con l’ausilio di 20 linee di ormeggio dal peso complessivo di 9.000 tonnellate.

Una volta ultimato, infatti, l’mpianto galleggiante di trattamento e liquefazione del gas permetterà l’inizio della produzione delle ingenti risorse scoperte da Eni in Mozambico, pari a 450 miliardi di metri cubi per il solo giacimento Coral.

Le attività di costruzione dei suoi principali componenti sono iniziate nel 2018: a marzo la torretta per l’ancoraggio dell’unità; a settembre lo scafo (costituito da 24 moduli che contengono i serbatoi di stoccaggio del gas naturale liquefatto e parte degli impianti di trattamento); a novembre le Topside (costituite da 12 moduli per il trattamento del gas e produzione di Gnl) e il modulo alloggi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY