Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Da Enac via libera alle maxi gru su altri 400 m di banchina al Psa Genova Prà

Dall’Ente Nazionale Aviazione Civile (Enac) è arrivato il via libera all’utilizzo di ulteriori 400 metri di banchina presso il terminal container Psa Genova Prà che potrà così servire le navi di ultima generazione su una porzione più ampia di banchina dove verranno installate nuove gru.
Lo ha rivelato Marco Sanguineri, segretario generale dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale, in occasione di un convegno dedicato ai porti liguri organizzato a Genova da Ship2Shore. Riassumendo gli investimenti pubblici e privati avviati sotto la Lanterna, Sanguineri ha annunciato che il terminal container di Prà “prevede l’acquisizione di nuove gru grazie all’autorizzazione appena arrivata dall’Enac che gli consentirà di lavorare in contemporanea tre navi Ultra large container carrier”.
A margine del convegno Sanguineri a SHIPPING ITALY ha spiegato più nel dettaglio che “Enac ha autorizzato il terminal a operare con gru alte 90 metri su ulteriori 400 metri di banchina verso Levante, che si aggiungono agli 800 metri già attualmente utilizzati con otto gru in grado di servire navi portacontainer di ultima generazione”.
Il terminal container del gruppo Psa International nei mesi scorsi aveva infatti sottoposto all’ente pubblico questa nuova richiesta di autorizzazione in vista di un nuovo piano d’investimenti in gru che potrebbe tradursi nell’acquisto di altre gru Zpmc ‘gooseneck’ come quelle attualmente già impiegate al terminal e consegnate a inizio 2016 a fronte di un investimento pari a circa 100 milioni di euro.
Nicola Capuzzo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY