Il quotidiano on-line del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Federagenti entra anche in Conftrasporto ma rimane (per ora) in Confetra



“Federagenti entra a far parte della grande famiglia di Conftrasporto che potenzia così i requisiti e le caratteristiche di unico vero elemento di aggregazione di tutta la filiera logistica italiana”. Lo ha reso noto lo stesso presidente della Federazione Nazionale Agenti, Raccomandatari e Mediatori Marittimi, Gian Enzo Duci, a seguito di delibera arrivata dal suo ultimo Consiglio Direttivo.
Duci ha ricordato come Federagenti, tra le più importanti federazioni del trasporto e della logistica marittima, abbia compreso l’importanza di traghettare in questo habitat di riferimento, rappresentato da Confcommercio-Conftrasporto, il comparto marittimo-portuale. La federazione nazionale degli agenti marittimi, che prima era presente solo in Confcommercio, rimarrà comunque anche all’interno di Confetra.
“È ora venuto il momento di rafforzare la Confederazione di settore, Conftrasporto, in quanto vero e unico momento di riferimento e coordinamento di tutta la filiera
della logistica. Con un’attenzione particolare al settore marittimo e portuale” ha affermato Duci. “Pur mantenendo la propria identità è in Conftrasporto che oggi le istituzioni e la politica possono trovare un unico interlocutore che abbraccia e integra, come detto, tutte le componenti del mare, dei porti e del trasporto via terra e ciò anche nell’interesse di un Paese che proprio nella mancata sinergia sulla catena del trasporto e della logistica ha pagato e paga un prezzo altissimo in termini di competitività ed efficienza”.
Paolo Uggè, vicepresidente di Confcommercio-Conftrasporto, ha aggiunto: “La scelta di Federagenti assume un’importanza rilevante perché rafforza significativamente la posizione del mondo dei servizi del mare già presente nella nostra confederazione”.

Fino a pochi mesi fa Duci era vicepresidente di Confetra ma dopo l’ultima elezione a presidente di Guido Nicolini (avvenuta la scorsa estate) il rappresentante di Federagenti non figura più nella ‘squadra di Governo’ della Confederazione generale italiana dei trasporti e della logistica. L’ingresso in Conftrasporto secondo alcuni potrebbe essere il preludio a un allontanamento da Confetra dal momento che Federagenti, sotto la guida di Duci (il cui mandato è in scadenza fra un paio di mesi), ha preso posizioni in antitesi con la Confederazione su alcuni temi. Uno fra tutti la Block Exemption Regulations delle compagnie di navigazione container osteggiata da Confetra e sostenuta invece da Federagenti. In ogni caso l’adesione a Confrasporto teoricamente non escluda quella a Confetra  viceversa.

Nicola Capuzzo 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY