Il quotidiano on-line del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Tirrenia chiude la linea ro-ro fra i porti di Napoli e Catania



Tirrenia dalla prossima settimana non opererà più la linea regolare fra i porti di Catania, in Sicilia, e Napoli, in Campania. Lo ha annunciato oggi, 7 febbraio, la stessa Tirrenia Cin con una nota indirizzata a tutte le aziende di trasporto nella quale si legge: “Gentilissimi clienti vi informiamo che dalla prossima settimana Tirrenia si vedrà costretta, suo malgrado, a interrompere l’esercizio del collegamento marittimo per le merci fra Napoli e Catania”.

La comunicazione poi aggiunge: “Questa linea era stata aperta nel giugno del 2018 su richiesta del mercato dell’autotrasporto e Tirrenia l’ha fortemente supportata con investimenti importanti. Oggi ci vediamo costretti a interrompere l’esercizio alla luce della mancanza di traffico a sufficienza a sostenere economicamente la linea. Gli altri collegamenti marittimi proseguiranno come da programmazione”. Fra Catania e la Campania a questo punto rimarrà attiva solo la linea operata da Grimaldi che scala Salerno.

Questa annuncio sembra essere il primo segnale concreto del piano di ristrutturazione e razionalizzazione che il Gruppo Moby intende avviare per far tornare i conti e che prevede anche la chiusura delle sedi di Napoli e di Cagliari.

Moby, inoltre, non sta garantendo temporaneamente il collegamento fra Santa Teresa e Bonifacio poiché il traghetto Giraglia questa mattina ha urtato uno scoglio all’uscita dal porto gallurese. Lo scafo esterno ha subito uno squarcio di 8 metri ed è dovuto rientrare in banchina. Non ci sono stati feriti e non si registra sversamento di idrocarburi in mare, né l’allagamento dello scafo. I collegamenti con la Corsica però sono saltati. L’incidente, come riportato dal quotidiano La Nuova Sardegna, si è verificato alle 11, con la prima partenza del traghetto dopo i due giorni di stop forzato dovuto al maltempo, e con la nave a pieno carico di passeggeri e di mezzi.

Da Livorno sono arrivarti dei tecnici per iniziare le operazioni di riparazione del traghetto.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY