Il quotidiano on-line del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

La parole di Diego Aponte (Msc) a proposito dell’emergenza Coronavirus



In una delle sue rarissime uscite pubbliche Diego Aponte, presidente e amministratore delegato di Mediterranean Shipping Company (Msc), ha pubblicato oggi una lettera aperta nella quale descrive come la sua azienda, il secondo maggiore vettore marittimo per il trasporto di container al mondo, sta cercando di mandare avanti il business durante l’emergenza Coronavirus in atto. Alcune righe sono state dedicate anche alla ‘nave ospedale’ di Grandi Navi Veloci riconvertita per accogliere pazienti Covid in via di guarigione.

“La diffusione di Covid-19 ha creato un problema di salute pubblica senza precedenti nella nostra vita, innescando uno shock inaspettato per le imprese e per le economie” è scritto nelle prime righe.

Un passaggio della etera è dedicato al Suspension of Transit lanciato dalla compagnia che mira a sfruttare i port hub di transhipment (Gioia Tauro in Italia) come piazzali per lo stoccaggio di container in transito prima di poter entrare nei mercato di destinazione che in molti casi sono chiusi per lockdown.

Aponte sottolinea che le linee marittime per il trasporto di container hanno un ruolo vitale da svolgere nei prossimi mesi per garantire che il mondo continui a rifornirsi e, così come altri vettori, Msc sta incrementando i propri strumenti digitali per gestire una maggiore domanda di prenotazioni di trasporti online. La piatatforma myMSC è in fase di aggiornamento, seguedno l’esempio anche di altre compagnie di navigazione. Un aspetto, questo, che può mettere in apprensione sia le case di spedizioni che, soprattutto, le agenzie marittime dei vari Paesi in cui i vari liner sono attivi.

A proposito della maggiore spinta alla digitalizzazione, anche il numero uno di Hapag Lloyd, Rolf Habben Jansen, la scorsa settimana aveva evidenziato il ricco portafoglio di servizi digitali che la compagnia di navigazione tedesca era in grado di offrire, sollecitando i clienti a prenotare più spedizioni online durante la crisi di Covid-19.

“In questo momento abbiamo tutti bisogno di concentrarci, di ristrutturare alcuni dei nostri processi e di superare la sfida rappresentata dal fatto che i nostri team sono molto spesso distanti con un elevato numero dei dipendenti che lavora da casa” ha scritto Habben Jansen in una nota ai clienti. nella conclusione diceva: “Passiamo al digitale e rendiamo la vostra vita più facile con le nostre varie soluzioni digitali personalizzate in base alle vostre esigenze”.

Un sondaggio su questo argomento lanciato da Splash247.com e ancora in corso mostra che l’85% dei lettori ritiene il Coronavirus vedrà un’accelerazione degli sforzi digitali da parte delle compagnie di navigazione.

Leggi la lettera integrale firmata da Diego Aponte (Msc)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY