Il quotidiano on-line del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Moby tratta con RR Panfido la cessione dei rimorchiatori portuali



Il Gruppo Moby ha reso noto di essere in trattativa per cedere la divisione aziendale dedicata alle attività di rimorchio portuale.

“Moby è in discussione con un’azienda terza esperta nel settore per un possibile disinvestimento della business unit dei rimorchiatori nell’ambito del piano di ristrutturazione del gruppo ancora in attesa di approvazione” spiega il gruppo guidato da Achille Onorato. “La società ha recentemente monitorato con attenzione la situazione al fine di considerare eventuali opportunità per la sua divisione tugboat dal momento che è in atto un progressivo consolidamento sul mercato del rimorchio nel Mediterraneo”.

Secondo quanto appreso da SHIPPING ITALY la controparte con cui sono stati avviate le prime discussioni in vista di una possibile cessione è il gruppo Rimorchiatori Riuniti Panfido, società controllata dalla famiglia Calderan e concessionaria del servizio di rimorchio portuale nei porti di Venezia e di Chioggia. RR Panfido è anche socio di Adriatic Towage, joint venture con Smit che offre servizi di rimorchio a supporto delle navi metaniere che ormeggiano al rigassificatore offshore di Rovigo, nonché azionista di minoranza di Rimorchiatori Napoletani. L’ingresso nel capitale di quest’ultima società è avvenuto nel 2015 e a cedere una quota di minoranza (fino all’8%) fu proprio Vincenzo Onorato, patron di Moby.

La nota della ‘balena blu’ si conclude specificando che, “nel caso la cessione vada a buon fine, il ricavato verrà utilizzato prioritariamente per soddisfare i creditori della società”. La divisione rimorchio portuale di Moby nel 2018 aveva portato al gruppo ricavi pari a 19,3 milioni di euro, in calo rispetto ai 21 milioni dell’anno prima.

I rimorchiatori di Moby sono operativi nei vari porti della Sardegna e il relativo contratto di concessione scadrà nel 2024.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY