Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Msc ancora alle prese con l’attacco informatico al sito e a MyMsc

A oltre tre giorni di distanza il sito web di Mediterranean Shipping Company (Msc) risulta ancora ‘spento’. Un avviso parla di ‘extended maintenance’ ma non dovrebbero esserci più dubbi ormai sul fatto che si sia trattato di un attacco informatico indesiderato subito dalla seconda compagnia di navigazione al mondo nel trasporto di container. Oltre al sito è offline anche la piattaforma di prenotazione web MyMsc.

L’ultimo annuncio del liner elvetico fondato da Gianluigi Aponte afferma che il blackout di rete è limitato alla sede centrale svizzera di Ginevra.

“Msc gestisce diversi sistemi IT per separare la sede centrale dalla rete delle agenzie, in modo da garantire che in caso di problemi i sistemi non influiscano fra loro. In questo caso l’interruzione è limitata a uno dei centri dati della società a Ginevra che effettua esclusivamente alcuni processi interni di elaborazione dei dati, msc.com e MyMSC” ha spiegato la società.

Anche se sta causando la temporanea indisponibilità di alcuni strumenti digitali, il network globale di agenzie del gruppo Msc non è interessata dal blackout informatico dunque le mail aziendali, i reparti operativi, i terminali e i depositi del gruppo sono al servizio dei clienti come di consueto. I clienti possono continuare a effettuare prenotazioni per i trasporti via mare di container su piattaforme di prenotazione online come Inttra mentre si attende il riavvio di MyMsc.

“Sono già stati fatti notevoli progressi per risolvere il blackout di rete a Ginevra e il team di esperti di Msc continua a lavorare instancabilmente fino alla fine del blackout” ha dichiarato l’azienda spiegando che il suo reparto IT è stato costretto a lavorare durante tutto il fine settimana di Pasqua.

Operativamente il gruppo è comunque regolarmente in servizio grazie alla sue risorse umane. A questo proposito Otto Schacht, responsabile della logistica marittima per Kuehne Nagel, su Linkedin ha pubblicamente ringraziato gli addetti del gruppo Msc che in tutto il mondo hanno prontamente informato i clienti sui disservizi legati al sito web ma al contempo hanno spiegato alle loro controparti come poter continuare a prenotare spedizioni a bordo delle loro navi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY