Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Marine Insurance Agency: nuovo player assicurativo nel settore marine in Italia

Mentre volge ufficialmente al termine la joint venture Neon Italy che era nata un paio d’anni fa in joint venture con Neon, assicuratore globale che opera nel mercato dei Lloyd’s, il Gruppo Cambiaso Risso ha dato vita a una società chiamata Marine Insurance Agency Srl che ha appena iniziato a operare come sottoscrittore di coperture assicurative nel settore navale per conto del gruppo riassicurativo tedesco Re Hannover.

A spiegare a SHIPPING ITALY i dettagli di questa nuova operazione è Sergio Revello, amministratore delegato nonché azionista (al 30% insieme a un paio di altri top manager) della neonata Marine Insurance Agency. “Dopo aver archiviato l’esperienza di Neon Italy che è stata positiva in termini di risultati ma che ha risentito della Brexit e delle condizioni dell’azionista di maggioranza, il Gruppo Cambiaso Risso ha voluto creare questa nuova società con lo scopo di andare poi a cercare capacità assicurativa da proporre al mondo marine. Questa capacità è stata trovato nel gruppo riassicurativo Hannover Re e i segmenti d’attività in cui l’azienda opererà sono quelli del cargo, quindi coperture assicurative per i trasporti merci, e hull&machinery, dunque coperture di navi e flotte”.

Hannover Re in Italia era già presente con la propria controllata Hdi Global Specialties creata appositamente per gestire gli affari generati dalle underwriting agencies. Marine Insurance Agency ha da poco ricevuto da quest’ultima società il mandato agenziale che le ha permesso di poter operare già sul mercato mettendo a segno i primi affari e dunque sottoscrivendo rischi.

A proposito di quella che sarà la linea d’azione di Marine Insurance Agency, Revello aggiunge: “Il mercato è favorevole in questo momento e c’era bisogno di nuovi player sul fronte assicurativo. Noi non abbiamo in previsione di fare una raccolta smodata ma senza subbio posso dire che il settore delle coperture Corpi sarà prevalente sulle merci”. Rispetto agli anni passati l’amministratore delegato della società riconosce che “c’è una competizione meno aggressiva sul mercato assicurativo marine”, anche perché “l’uscita di scena di alcune compagnie ha creato spazio per l’ingresso di nuovi player”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY