Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Scafi acquista un rimorchiatore per la sua joint venture greca con Vernicos

Il gruppo armatoriale italiano Scafi è in procinto di completare l’investimento in un rimorchiatore portuale di seconda mano destinato alla joint venture greca Vernicos Scafi Tugs and Salvage Maritime Co.

Lo conferma a SHIPPING ITALY il vertice di Scafi, Paolo Visco, spiegando che la società “sta finalizzando l’acquisizione del  rimorchiatore Sea Scorpion, un mezzo costruito nel 2008. Questo investimento rappresenta il primo acquisto da quando Vernicos e Scafi hanno unito le loro forze in Grecia”. Visco precisa inoltre che “il rimorchiatore andrà probabilmente al Pireo, dove operiamo tramite il consorzio MedTugs. Si tratta di un acquisto che sicuramente ci permetterà di continuare a garantire un servizio di alta qualità in un porto competitivo come quello del Pireo”.

Formalmente l’acquisto verrà portato a termine tramite l’esercizio di un’opzione d’acquisto che la società ha su questo mezzo da 4.000 bhp di potenza, equipaggiamenti fire figthing e attrezzature per attività di anchor handling. Dimitris Vernicos, amministratore delegato di Vernicos – Scafi, annuncia inoltre che “il rimorchiatore verrà ribattezzato Vernicos Scafi I”.
Oltre al porto del Pireo, la joint venture italo-greca è attiva anche nei porti di Salonicco, Patrasso, Lavrion e Mykonos.