Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Smet si gode il segno più nei ro-ro a Salerno ma chiede misure ad hoc per il futuro

Smet, primario operatore logistico e trasportistico campano, sottolinea che nel primo trimestre del 2020 nel porto di Salerno il traffico ro-ro è cresciuto. Il riferimento è ai dati forniti dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale dove la movimentazione di carichi rotabili ha registrato un leggero incremento, pari all’1,2%, rispetto ai risultati raggiunti nel primo trimestre del 2019. Alla fine del mese di marzo erano state infatti
movimentate 60.932 unità contro le 60.255 del 2019. In termini di tonnellaggio, il traffico ro-ro è invece cresciuto dello 0.4%, passando dalle 2.018.570 tonnellate del primo trimestre 2019 alle 2.026.125 del primo trimestre 2020.
“Si tratta di un risultato davvero straordinario, se inserito nell’attuale contesto di emergenza globale e forte calo per tutto il settore dei trasporti” ha dichiarato Domenico De Rosa, amministratore delegato del Gruppo Smet. “Nel momento in cui il paese inizia ad affrontare la fase 2 della pandemia Covid-19, questo dato ci conferma che la blue economy rivestirà un ruolo di primaria importanza per il rilancio dell’economia mondiale. Il mare infatti è da sempre la via di comunicazione più efficiente in termini di economia e sostenibilità ambientale”.

Guardando al futuro ha però aggiunto: “Ci auguriamo venga compresa appieno la necessità urgente di garantire valide misure di decontribuzione del costo del lavoro a tutte le aziende che costituiscono la filiera del trasporto. Solo in questo modo sarà possibile per il settore continuare a garantire i pieni livelli occupazionali”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY