Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Incontro ravvicinato con i pirati per una nave di Grimaldi al largo del Benin



Una nave con-ro battente bandiera italiana del Gruppo Grimaldi, la Grande Nigeria, è stata quasi certamente oggetto di attenzioni da parte di pirati nel Golfo di Guinea, al largo delle coste del Benin.

Lo ha rivelato DryadGlobal, società specializzata nel monitoraggio di attacchi armati alle navi, secondo la quale il sospetto attacco all’unità della flotta Grimaldi stava prendendo forma 106 miglia nautiche a sud di Cotonou, porto del Benin.

Secondo DryadGlobal la nave italiana ha quindi segnalato alle autorità di sicurezza l’avvicinamento di una piccola unità cargo che a sua volta trainava due piccole imbarcazioni veloci. Tutti segnali evidenti di un possibile imminente attacco da parte di pirati che in quel tratto delle coste africani agiscono frequentemente per fare razzie di valori a bordo o per chiedere riscatti alle società armatoriali.

In questa specifica situazione la nave Grande Nigeria ha messo immediatamente in atto le procedure di sicurezza previste per sventare possibili attacchi, in primis aumentando la velocità della navigazione e sventando così sul nascere ogni tentativo di aggressione da parte di pirati armati. DryadGlobal segnala infine che, grazie alla segnalazione dal ponte di comando dell’unità di Grimaldi, è stato possibile avvisare anche le altre navi mercantili che si trovavano nello stesso tratto di mare di prestare la massima attenzione e se possibile deviare la propria rotta in modo da rimanere il più possibile distante da questa unità sospettata di essere una nave appoggio di pirati.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY