Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Gnv riparte nel trasporto passeggeri dal Marocco mentre Corsica Ferries non replica la linea da Trapani

Un traghetto di Grandi Navi Veloci sarà impiegato per riportare a casa dal Marocco passeggeri francesi o comunque europei rimasti bloccati nel Paese africano dopo la chiusura dei confini per lo scoppio dell’epidemia di Coronavirus. Lo ha reso noto l’Ambasciata di Francia in Marocco spiegando che dalla prossima settimana sette traghetti saranno impiegati per fare la spola fra le due sponde del Mediterraneo. Di questi collegamenti marittimi cinque saranno diretti verso la Spagna (Malaga) mentre due si dirigeranno verso la Francia (Sete).

Grandi Navi Veloci conferma a SHIPPING ITALY che, “secondo quanto autorizzato dalle autorità competenti e in collaborazione con l’Ambasciata francese in Marocco, la compagnia aprirà ai viaggiatori con passaporto europeo o permesso di soggiorno francese valido, i viaggi del 2 e del 9 giugno sulla tratta che collega Tangeri a Sete”. Gnv poi aggiunge: “La Compagnia opera dal 2012 le linee Sete-Tangeri e Sete-Nador: nell’ottica della collaborazione con le Autorità Locali e della massima tutela di tutte le persone che scelgono e hanno scelto la nostra compagnia, da marzo 2020 GNV ha operato il solo servizio di trasporto merci da e per Tangeri, così come consentito dalle normative vigenti”.

Per quanto riguarda invece il mercato italiano, Corsica Ferries la prossima stagione non opererà il collegamento inaugurato nel 2019 fra il porto di Trapani e Tolone con due partenze a settimana. D’altronde tutta la programmazione estiva della compagnia di navigazione corsa ha dovuto tenere conto delle frontiere chiuse (almeno ancora per alcune settimane) tra la Francia e l’Italia.

Rimangono per il momento chiusi anche i servizi di trasporto passeggeri fra Grecia e Italia mentre da questa settimana tutti i collegamenti interni nel Mar Egeo sono stati riattivati dando il via a quella che è stata ribattezzata da Atene come la fase 4. I collegamenti con il nostro Paese dovrebbero però essere riattivati a partire dalla prossima settimana (precisamente dal 1 giugno).

In tutti i Paesi i traghetti torneranno a trasportare passeggeri dovendo rispettare le norme anti-contagio suggerite dalla comunità scientifica e imposte dai rispettivi governi e per effetto delle quali la capacità delle navi sarà praticamente dimezzata.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY