Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Nuovo accordo di due anni fra Saipem ed Equinor per progetti onshore e offshore

Saipem ha firmato con Equinor un accordo quadro della durata di due anni per fornire servizi di ingegneria a livello mondiale tra cui figura studi di fattibilità e concettuali, FEED (Front End Engineering Design), ingegneria di dettaglio e relative espansioni e supporto per le attività di ricerca e sviluppo, nonché assistenza tecnica per i futuri progetti, inclusi quelli relativi all’energia nei settori onshore, offshore e eolico galleggiante.

Secondo quanto si legge in una nota di Saipem l’accordo quadro include, senza limitarsi solo a questo, le linee di collegamento offshore, tra cui linee di approdo e linee di flusso, le condotte a terra, i componenti, le strutture sottomarine, il layout di campo e la progettazione del percorso per prodotti come ombelicali, cavi, flessibili statici e cavi di alimentazione.

Saipem ed Equinor collaborano da oltre un decennio nell’ambito di accordi quadro, in particolare quelli riguardanti il trasporto e l’installazione (T&I) e le opere di costruzione sottomarina. Inoltre, nell’ottobre 2019, Saipem ha firmato con Equinor un contratto per servizi sottomarini, che prevede l’uso del drone di intervento subacqueo (Underwater Intervention Drone -UID) Hydrone-R, una tecnologia di proprietà Saipem, e del ROV Hydrone-W, un drone elettrico, nello sviluppo del campo Njord Field. Infine, recentemente Saipem ed Equinor hanno siglato un accordo di cooperazione per sviluppare una soluzione tecnologica innovativa per un parco galleggiante a pannelli solari per installazioni costiere.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY