Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Universal Africa Lines esordisce in Italia con una linea fra Marina di Carrara e il West Africa

La compagnia di navigazione olandese Universal Africa Lines ha annunciato l’avvio di una nuova linea di navigazione per il trasporto di carichi break bulk che metterà in collegamento il porto italiano di marina di Carrara con le coste occidentali dell’Africa. Per questa shipping company si tratta dell’esordio nel Mediterraneo e nel Mar Nero.

Nella nota della compagnia si legge: “Ual è lieta di annunciare la partenza del suo primo servizio fra mediterraneo, Mar Nero e West Africa. L’avvio della linea avrà luogo in questo mese di giugno con la nave heavy lift Ual Fortitude equipaggiata con due gru di bordo da 180 tonnellate di capacità ciascuna per una capacità di sollevamento complessiva di 360 tonnellate”.

La rotazione del servizio prevede scali per caricare merce a Marina di Carrara, Rijeka in Croazia e Skikda in Algeria, mentre i porti di sbarco saranno quelli di Port harcourt e Onne in Nigria, Point Noire in Congo e ancora Luanda e Sonils in Angola. Altri scali possono essere aggiunti alla rotazione su richiesta.

Il primo scalo della linea a Marina di Carrara è atteso per il 24 giugno prossimo.

“Siamo molto lieti di poter effettuare il nostro primo viaggio programmato così rapidamente dopo l’apertura del nostro nuovo ufficio commerciale in Danimarca. Per i tempi delicati che stiamo affrontando si tratta di un grande risultato. Non solo siamo molto orgogliosi di essere riusciti a farlo con così poco preavviso, ma anche molto grati ai nostri fedeli clienti per averci affidato i loro carichi come fanno da anni sui nostri regolari servizi di linea. Questo dimostra chiaramente quale fosse la necessità di questo nuovo servizio” ha affermato Harald Maas, direttore dei Ual Netherlands.

Samir Ferguen e Morten Moeller, altri due direttori del vettore marittimi olandese, hanno aggiunto: “Siamo molto orgogliosi di aver stabilito la prima rotazione nel Mediterraneo per Ual entro il nostro primo mese con il gruppo. Il feedback e il supporto che abbiamo ricevuto dai nostri clienti è stato straordinario e non vediamo l’ora di poterli assistere regolarmente. La pianificazione del prossimo viaggio è già in corso”.