Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Mercato container Asia – Europa: Ocean Alliance supera 2M per capacità di stiva

Il consorzio armatoriale Ocean Alliance ha superato in termini di market share l’alleanza 2M, aggiungendo alla sua già dominante posizione sul trade transpacifico la quota di mercato sulle rotte Asia-Europa. Il consorzio formato dalle navi di Cma Cgm, Cosco (inclusa Oocl) e Evergreen non ha seguito i rivali 2M e The Alliance nel sospendere temporaneamente un loop Asia-Nord Europa fino a ottobre, e ha portato la sua percentiale di capacità disponibile al 39% dal 37% di un anno fa, secondo i dati di Alphaliner. La quota di mercato in termini di capacità offerta dai partner 2M (Maersk e Msc) rimane al 37%, mentre il raggruppamento The Alliance (Hapag-Lloyd, ONE, Yang Ming e HMM) è sceso di due punti percentuali, al 23%.

Secondo la società di consulenza la capacità totale offeeta dalle navi sulle rotte Asia-Europa è “ancora ben al di sotto dei livelli pre Covid-19”, pari a 361.100 Teu al 1° giugno, il 17,1% in meno rispetto a dodici mesi prima. Le capacità dei consorzi The Alliance e 2M Asia-Europa sono, rispettivamente, del 22,7% e del 18% inferiori rispetto all’anno scorso, a causa della sospensione dei servizi in risposta alla Covid-19. “L’Ocean Alliance non ha sospeso un solo servizio e ha annullato solo le singole partenze per limitare la capacità” ha spiegato Alphaliner, osservando che la sua offerta di capacità è diminuita solo del 12,4% rispetto a giugno 2019. L’accaparramento indiretto di quote di mercato da parte di Ocean Alliance sarebbe stato in altri tempi il precursore di una guerra dei noli che finora invece non è avvenuta questo negli ultimi mesi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY