Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Spiderman è sbarcato al terminal Vado Gateway

Al terminal container Vado Gateway di Vado Ligure è sbarcato un supereroe. Lo ha reso noto il gruppo danese Ap Moller Maersk rivelando che sulle banchine del porto savonese è stato avvistato Spiderman (l’uomo ragno).

Si è trattato di un’iniziativa benefica che ha visto protagonista Mattia Villardita, un operatore portuale (precisamente un gate e cargo controller) che nel tempo libero dedica un sorriso ai bambini ricoverati nei reparti pediatrici degli ospedali della zona. Quando non è impegnato in banchina lo Spiderman savonese si aggira da tempo per gli ospedali in cerca di piccoli pazienti a cui sollevare il morale.

“L’idea di travestirmi da uomo ragno e di impegnarmi in un attività benefica nasce dal mio desiderio di fare del bene personalmente e di mostrare gratitudine per l’aiuto che a mia volta ho ricevuto quando ero un paziente” ha spiegato Mattia Villardita.

Dovendo sottoporsi a molteplici interventi chirurgici a una gamba fino a 20 anni, Mattia ha trascorso ore e giorni in ospedale; un’esperienza che ha cambiato profondamente la sua vita.

“Quando si è in ospedale, si vede il mondo attraverso una lente diversa e si apprezzano le piccole cose della vita” racconta. “Molte persone non si rendono conto di quanto siano davvero fortunate. Così ho sentito questo desiderio interiore di fare qualcosa, quasi una missione” dice. “Semplicemente o hai questa cosa dentro di te, o non ce l’hai”.

Un costume del suo idolo d’infanzia comprato inizialmente per una festa tra amici è diventato gradualmente un abito da indossare fuori dall’orario di lavoro per una missione ancora più importante.

Durante il lockdown lo Spiderman delle banchine ha dovuto intrattenere a distanza i suoi piccoli ammiratori con 700 videotelefonate ma ora che la situazione sta lentamente tornando alla normalità Mattia Villardita è pronto a tornare a svolgere la sua importante missione in corsia.

Leggi tutta la storia e guarda le foto sul sito di AP Moller Maersk