Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

I traghetti e le navi cargo di Grimaldi certificate Covid-free dal Rina

Il Gruppo Grimaldi ha introdotto a bordo delle proprie navi procedure organizzative volte a ridurre al minimo il rischio di contagio da Covid-19 allo scopo di assicurare i più elevati standard di sicurezza sanitaria ai propri passeggeri ed equipaggi. Tali procedure, recentemente riconosciute dal Rina conformi ai contenuti del Dpcm del 11 giugno scorso, riguardano le navi merci e quelle passeggeri del gruppo armatoriale partenopeo, operanti sulle rotte short sea e deep sea.

Lo ha reso noto il Gruppo Rina specificando che, onde evitare assembramenti, il check-in dei passeggeri e dei veicoli al seguito viene effettuato nel piazzale antistante la nave. Chi viaggia, infatti, con auto al seguito effettua il check-in restando all’interno dell’abitacolo; una volta alla rampa, il conducente entra in garage per parcheggiare l’auto mentre il resto dei passeggeri accede a bordo dall’area pedonale.

Durante le operazioni d’imbarco è obbligatorio l’utilizzo di Dispositivi di Protezione Individuale (Dpi) e, in ogni caso, è cura della compagnia fornire gratuitamente ad ogni passeggero un kit di mascherina e guanti. Una volta a bordo, i viaggiatori possono dirigersi direttamente verso le cabine assegnate, in modo da evitare assembramenti in reception.

Tutti i passeggeri devono portare con sé l’autocertificazione “Covid” che viene ritirata dal personale all’imbarco e sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea. Ai passeggeri con temperatura superiore a 37,5 gradi è negato l’accesso a bordo.

Il personale di bordo in contatto con i passeggeri indossa sempre Dpi, quali mascherina e guanti, e ricorda le regole del distanziamento sociale e l’utilizzo dei Dpi, anche attraverso frequenti annunci a partenza nave e nel corso del viaggio.

Per quanto riguarda la condivisione delle aree pubbliche quali ristoranti, bar, sale poltrone, negozi, gli accessi vengono contingentati onde evitare assembramenti e consentire la distanza di sicurezza tra ogni avventore. Gli orari di apertura dei luoghi di ristoro sono stati dilatati mentre è stato potenziato il servizio in cabina.

Oltre alle cabine, vengono regolarmente sanificati i locali di bordo, quali reception, ristoranti, bagni pubblici, negozi, bar, sale giochi, aree per bambini, corridoi, scale e ascensori e qualsiasi altra area di uso comune, incluse quelle frequentate esclusivamente dai membri dell’equipaggio (mensa, ponte di comando, cabine, ecc.).

Anche lo sbarco dei passeggeri, con o senza auto al seguito, è stato regolamentato per evitare assembramenti, nel rispetto del distanziamento sociale e sempre con l’utilizzo di Dpi.

Infine, da parte del Rina sono state verificate anche le procedure per l’imbarco e la permanenza a bordo del personale marittimo, nonché dello svolgimento in sicurezza delle proprie mansioni. A questo riguardo e limitatamente al periodo dell’emergenza sanitaria in atto, il Gruppo Grimaldi ha anche stilato un protocollo di prevenzione per garantire cambi di equipaggio sicuri e trasferimenti terra/bordo e viceversa durante la pandemia da Covid-19.