Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Gruppo Genting in default: a rischio Star Cruises, Dream Cruises, Crystal Cruises e i cantieri MV Werften e Lloyd Werft

Il gruppo Genting Hong Kong, controllato dal magnate malese Tan Sri Lim Kok Thay, ha annunciato il default nel rimborso di due finanziamenti navali e la sospensione dei pagamenti a tutti i suoi creditori al fine di preservare la liquidità necessaria per sperare di sopravvivere.

fanno parte di questo conglomerato tre compagnie di crociere (Star Cruises, Dream Cruises e Crystal Cruises), due cantieri navali in Germania (MV Werften e Lloyd Werft), più altre attività nel settore alberghiero.

Genting Hong Kong dallo scoppio della pandemia di coronavirus si è adoperata per cercare di trovare finanziamenti o comunque capitali utili ad avere l’ossigeno finanziario necessario per poter sopravvivere ma nei giorni scorsi, visto il prolungarsi di queste procedure, è stata costretta alla decisione di sospendere tutti i pagamenti di credi e noleggi. Al 31 luglio scorso l’indebitamento complessivo del gruppo ammontava a 3,37 miliardi di dollari.

I default al momento più importanti da parte di Genting sono appena avvenuti nel rimborso dei finanziamenti legati alle navi da crociera Genting Dream e World Dream costruite dal cantiere tedesco Meyer Werft nel 2016 e 2017.

Sospese sono state anche le attività del cantiere tedesco Mv Werften che aveva in costruzione una nave expedition per Crystal Cruises e la nuova ammiraglia della flotta Dream Cruises. Contestualmnete alla sospensione dei lavori sulle due unità il cantiere ha chiesto alla Germania forme di sostegno pubblico per salvare lo stabilimento e le commesse.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY