Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Tuillier rimette in moto Arminter con l’acquisto di una kamsarmax bulk carrier



A oltre cinque anni di distanza dalla cessione dell’ultima nave in flotta, la supramax bulk carrier Verdi, la shipping company monegasca Arminter guidata da Eugenio Tuillier insieme al figlio Gianluca è tornata a fare shopping sul mercato.

Secondo quanto appreso da SHIPPING ITALY sarebbe infatti proprio Arminter la società monegasca che in questi giorni sta mettendo a segno l’acquisto della nave Key Calla, una kamsarmax bulk carrier del 2010 da 83.000 tonnellate di portata lorda costruita dal cantiere giapponese Sanoyas Shipbuilding. Il prezzo d’acquisto riportato da diversi report di broker marittimi è di 12,75 milioni di dollari, venditore è la società James Cook Seatrade e broker esclusivi per questa cessione erano la trading house Mitsubishi e la neonata Fortsea Shipping di Umberto Novi.

Arminter Sam è una società di ship management con sede a Montecarlo fino a un decennio fa attiva prevalentemente nel settore liquid bulk mentre nell’ultimo lustro si è dedicata alle bulk carrier. Fra i servizi offerti dall’azienda figurano gestione tecnica, gestione commerciale, manning e supervisione nuove costruzioni. Dal sito web aziendale si apprende che clienti di Arminter, nel febbraio del 2017, avevano acquistato in joint venture con un altro operatore una bulk carrier panamax del 2006 che fino al prossimo mese di ottobre sarà impegnata in time charter.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY

Monaco’s Arminter linked with dry bulk return