Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Gnv premia i suoi marittimi imbarcati sulle ‘navi quarantena’

Grandi Navi Veloci ha acconsentito a riconoscere ai suoi equipaggi imbarcati a bordo dei traghetti attualmente utilizzati come ‘navi quarantena’ una sorta di premio di produzione.

Lo si apprende da un verbale di incontro firmato da Filt Cgil, Fitt Cisl e Uiltrasporti oltre che dalla compagnia di navigazione, nel quale si legge che, “nonostante le premesse e a valle di una lunga e corretta discussione con le organizzazioni sindacali, la società armatrice Gnv definisce la sua volontà di riconoscere un incentivo economico lordo di 200 euro mensili/persona pro-rata al personale imbarcato sulle navi destinate a ospitare i migranti, riconoscendo la particolarità e unicità dell’attuale situazione”.

Nel verbale si legge fra le premesse che “il comparto del naviglio è in una situazione di oggettiva difficoltà a causa della crisi generata dalla pandemia da Covid-19 che ha generato ripercussioni occupazionali ed economiche pesanti anche allo specifico settore dei traghetti”.

Grandi Navi Veloci conviene però sul fatto che, “nonostante le gravi difficoltà, è riuscita a mantenere per tutto il periodo emergenziale un buon livello occupazionale anche grazie all’attuale impiego di parti della flotta per le necessità di supporto allo Stato nella gestione dei migranti”.

I cinque traghetti attualmente impiegati come ‘navi quarantena’ sono Rhapsody, Gnv Azzurra, Gnv Allegra, Snav Adriatico e Aurelia.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY