Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

La Spezia ha alzato il velo sul primo rifornimento di Gnl ship-to-ship per Costa Crociere

Napoli – “Il 18 o il 25 ottobre avverrà il primo rifornimento di Gnl sulla nave Costa Smeralda di Costa Crociere nel porto di La Spezia ed entro la prima decade di novembre è prevista l’emanazione del relativo regolamento che attualmente è ancora in bozza”.

Lo ha detto Giovanni Stella, comandante della Capitaneria di porto di La Spezia in collegamento durante un convegno andato in scena a Napoli nell’ambito della Naples Shipping Week.

Il regolamento in questione sarà composto 22 articoli e 4 allegati e prevederà esclusivamente la possibilità di rifornimento ‘ship to ship’, quindi non tramite autobotti. “Per fare il pieno a una nave da crociera ci vogliono 3.600 mc di Gnl e ogni autobotte può contenere 50 mc di gas quindi ci vorrebbero 70 mezzi stradali. Il porto di La Spezia non se lo può permettere” ha aggiunto Stella.

L’area entro cui il rifornimento potrà avvenire sarà quella delimitata dalle Calate Paita, Malaspina e Garibaldi, quest’ultima sarà quella dove in concreto approderà la nave. Il comandante ha infine precisato che il rifornimento di Gnl alle navi dovrà sottostare ad alcune restrizioni: il traffico portuale verrà bloccato, saranno necessarie condizioni meteomarine favorevoli e per ora il trasbordo di Gnl dalla ‘bettolina” gasiera alla nave da crociera potrà avvenire solo durante il giorno. La gasiera carica di gas per la nave Costa arriverà del porto di Rotterdam.

Franco Porcellacchia, direttore tecnico della flotta Costa Crociere, ha ricordato che la compagnia “oggi si fornisce di Gnl tramite un accordo con Shell che ci vincola a utilizzare questo fornitore. In futuro non è detto che non possano esserci altri fornitori a cui ci rivolgeremo”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY