Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Project cargo in porto a Taranto per il prolungamento del pontile liquid bulk (FOTO)

Negli ultimi giorni nel porto di Taranto sono andate in scena diverse operazioni di imbarco e sbarco di carichi heavy lift con protagonista la nave Happy Sky della compagnia BigLift.

Più precisamente si è trattato di vari sollevamenti e pose in opera di impianti e costruzioni, fra cui due in particolare spiccavano per dimensioni e peso: uno da 600 e l’altro da 500 tonnellate, tutti eseguiti con le gru di bordo della nave rappresentata in Italia dalla società genovese HB Shipping e localmente dall’agenzia marittima Marco Caffio.

Si trattava di materiali e impianti di Fincosit sbarcati tempo fa dalla nave Happy Buccaneer e rimasti stoccati in porto a Taranto fino a quando non è arrivato il momento di installarli nel nuovo (prolungato) pontile per accogliere navi cisterna.

Il progetto è stato condotto da Eni e prevede la realizzazione di due nuovi serbatoi di stoccaggio, il prolungamento del pontile esistente, l’integrazione dell’impianto di recupero vapori esistente e la realizzazione di una stazione di pre-raffreddamento del greggio proveniente dal giacimento denominato Tempa Rossa.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY