Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

A Ortona partono i lavori per migliorare operatività e accessibilità dello scalo

Il porto di Ortona mette mano ai lavori per migliorare accessibilità e attività in banchina. Lo ha reso noto l’AdSP del Mar Adriatico Centrale spiegando che, dopo l’accordo siglato con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per velocizzare in sicurezza lo sdoganamento delle merci, è stato firmato il contratto per l’esecuzione dei lavori dell’importante intervento infrastrutturale alla scogliera del molo nord (incarico affidato alla ditta Ne.co Costruzioni di Amantea – Cosenza per 569.440 euro, con un risparmio in sede di offerta del 25,3%).  L’importo complessivo, comprese spese tecniche per progettazione e direzione dei lavori, indagini e rilievi preliminari, ammonta a 800mila euro. “I lavori prevedono la ricostruzione del profilo della scogliera in modo che possa proteggere dalle mareggiate il bacino portuale migliorando la navigazione e l’operatività dello scalo anche in condizioni meteomarine avverse e creando le premesse per la crescita dei traffici” spiega la port authority in una nota. L’impresa incaricata avrà ora 45 giorni per iniziare i lavori.

L’intervento, primo di tale consistenza direttamente finanziato dall’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale nello scalo marittimo ortonese, consentirà di ripristinare, nella prima fase, una porzione di scogliera ricostruendo lo stato della mantellata esterna e migliorando così l’accessibilità al molo nord e alla banchina commerciale dove si svolge la maggior parte del traffico merci dello scalo. L’ente ha già programmato un secondo intervento, nel 2021, con un ulteriore stanziamento di 1 milione di euro, tutti fondi a carico del bilancio di Adsp che si sommano alle risorse già previste dal Masterplan della Regione Abruzzo.

“Con questi interventi, l’Adsp ci conferma ancora una volta l’impegno profuso nel promuovere e sviluppare lo scalo ortonese. L’importantissimo accordo firmato dall’Autorità di sistema portuale con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, per velocizzare lo sdoganamento delle merci, permetterà al porto di Ortona di essere ancora più competitivo, diminuendo i tempi di attesa per l’espletamento delle pratiche doganali” spiega Davide Tucci, presidente del Comitato Porto del Comune di Ortona. “Il rafforzamento del muro paraonde e della scogliera danneggiati dalle mareggiate, garantirà la sicurezza del transito dei mezzi al molo nord e alla banchina operativa nord nuova. L’importante sinergia creatasi tra i vertici dell’Adsp, la Capitaneria di porto, il Comitato Porto, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Castiglione, la Regione Abruzzo e gli operatori portuali ha contribuito al raggiungimento degli obiettivi sopra citati e ci permetterà sicuramente di centrare nuovi traguardi sfruttando anche le Zes. Siamo certi che questa sia la strada giusta”.

Gli fa eco il presidente della port authority, Rodolfo Giampieri, dicendo che “con questo importante investimento di 800 mila euro, l’Autorità di sistema portuale promuove lo sviluppo del porto di Ortona migliorandone le infrastrutture con interventi che hanno l’obiettivo di facilitare il lavoro delle imprese, il cui ruolo è fondamentale nella creazione di nuova occupazione e nello sviluppo economico e sociale della città”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY