Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Nuova linea container a Salerno e nuova sede a Napoli per la compagnia turca Akkon Lines

Il Salerno Container Terminal ha conquistato una nuova linea regolare di trasporto marittimo intra-Mediterraneo dedicata al traffico containerizzato. Si tratta di Akkon Lines, vettore marittimo turco che, secondo quanto appreso da SHIPPING ITALY, ha aggiunto uno scalo nel porto campano alla rotazione del servizio ribattezzato Sas che già toccava Barcellona, Castellòn, Valencia, Algeri, Salerno, Izmir, Gemlik, Gebze e Ambarli. La linea ha frequenza settimanale, viene servita con tre portacontainer di piccola taglia e consente anche connessioni fra Italia e Libia grazie al proprio hub di transhipment nel porto di Aliaga (Izmir). Oltre ai box standard la compagnia mette a disposizione dei caricatori container anche da 45′ high cube, 40′ open top e 40′ flat rack.

La scommessa di Akkon Lines sull’Italia va oltre la ‘semplice’ aggiunta del porto di Salerno alla rotazione del proprio servizio perché la compagnia ha aperto anche una propria filiale in Italia, a Napoli. Da alcune settimane, infatti, al vertice è stato nominato come country manager Gaetano Colato, amministratore anche della società di spedizioni e logistica Royal Trans Agency. Per il nuovo ufficio italiano Akkon Lines nell’ultimo mese era alla ricerca di alcune figure professionali da aggiungere al proprio team fra cui un sales executive e un addetto amministrativo junior.

Con headquarter a Istanbul, Akkon Lines è una compagnia di navigazione giovane, nata nel 2018 sotto il cappello del gruppo AKKON Maritime Transport and Trade A.S. e in partnership con la società Akarlar Shipping che aveva già alle spalle mezzo secolo d’attività nello shipping. La prima linea avviata è stata quella fra la Turchia e la Libia (porti di Al Khoms e Misurata), mentre altre filiali proprie o agenzie, oltre a quella italiana, erano sorte già in Algeria, Spagna, Tunisia, Belgio e Russia.