Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Salerno Container Terminal: chiesto il rinnovo della concessione per 20 anni

Dal’Autorità di Sistema Potuale del Mar Tirreno Centrale è stato pubblicato l’avviso relativo all’istanza presentata dal Salerno Container Terminal per il rinnovo della propria concessione per altri 20 anni.

Nel testo – in cui si evidenzia innanzitutto che la società ha già ottenuto una proroga fino al 231/12/2022 della concessione di cui gode attualmente per l’attività di movimentazione container su un’area di 78.200 metri quadrati nello stesso scalo campano – si spiega anche che la nuova concessione richiesta da SCT riguarda “beni demaniali marittimi” di 94.297 metri quadrati su cui la società realizzerà un “terminal contenitori tecnologicamente avanzato”.

Lo scorso maggio il numero uno della società, Agostino Gallozzi, aveva descritto per punti “l’ambizioso piano di investimenti di lungo periodo” di Sct, “di cui oltre 20 milioni già realizzati nel corso dell’ultimo anno”. Nel pacchetto era compresa la fornitura di un’ulteriore mega-gru per container (valore pari a circa 6 milioni di euro) per lavorare navi da 15.000 Teu, così come la realizzazione di una nuova struttura polifunzionale di ispezione frontaliera delle merci e una control room per le attività del terminal.

Parallelamente la società salernitana aveva annunciato l’avvio di un percorso che la porterà entro il 2021 alla realizzazione di quattro gate completamente automatizzati per l’accesso dei camion al terminal, fino ad arrivare alla completa abolizione di motori a combustione interna nell’area.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY