Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

I nuovi confini della sostenibilità ambientale

——  COMUNICAZIONE AZIENDALE  ——

Lo scafo è la superficie più grande in grado di condizionare l’efficienza di una nave, quindi garantire che per la sua pitturazione venga applicata la migliore soluzione tecnologica dovrebbe essere una priorità per qualunque armatore che abbia a cuore sia la riduzione dei consumi che quella delle emissioni ad essi associati. Raggiungere una levigatezza ottimale dello scafo è un elemento strettamente collegato al consumo dei combustibili: ecco perché Hempel, produttore globale di pitture navali, continua ad investire ingenti risorse per lo sviluppo di prodotti sempre più efficienti e performanti, progettati per garantire una duratura levigatezza dello scafo.

Una delle tecnologie più avanzate di Hempel è Actiguard, il cuore della gamma di sistemi antivegetativi “fouling defence” Hempaguard. Il rivestimento Hempaguard di per sé è un silicone che ha proprietà antiaderenti superiori, per aiutare a respingere gli organismi che cercano di attaccarsi allo scafo e garantire quindi una minore resistenza d’attrito, facilitando così il movimento della nave in acqua. Hempaguard produce un gel a base acquosa, attivato da un biocida, che si forma sulla superficie del rivestimento in silicone e non appena il biocida si diffonde verso la superficie della pellicola, questo viene bloccato nello strato di idrogel. Questo processo aumenta il periodo di tempo in cui il biocida viene trattenuto sulla superficie della pittura, proprio lì dove è più efficace.
Il fattore principale è che la pittura mantiene la sua efficacia indipendentemente dalla velocità di navigazione, così come nei periodi di inattività della nave (fino a 120 giorni), garantendo una perdita di velocità massima dell’1,4% in un arco di 5 anni. Questo consente la totale flessibilità di utilizzo della pittura per tutte le classi di navi.
Questa notevole efficienza energetica è il motivo per cui Hempaguard X7 è stato scelto dal Gruppo Grimaldi come pittura per la Eco Valencia, la nave della classe Grimaldi Green 5th Generation consegnata all’armatore italiano proprio questo mese.

La ro-ro a propulsione ibrida elettrica Eco Valencia è la prima di una serie di nove navi sorelle ad essere stata consegnata a Grimaldi Lines, e la prima di una nuova generazione di navi ecosostenibili. Hempel è stata scelta come partner per la pitturazione di tutte e nove le navi della serie.
Con le sue 67.311 tonnellate di stazza lorda la Eco Valencia è la nave ro-ro più grande del mondo, in grado di trasportare 7.800 metri lineari di merci rotabili, equivalenti a circa 500 semirimorchi. La nave, battente bandiera italiana, è la prova che le navi possono diventare sempre più grandi come dimensioni ma diminuendo sensibilmente l’impatto ambientale. Questo risultato viene ottenuto grazie agli incrementi di efficienza portati dall’applicazione di una gamma di soluzioni innovative ed ecosostenibili nelle fasi di progettazione e di operatività della nave.

L’applicazione di Hempaguard X7 allo scafo della Eco Valencia porterà a un risparmio di carburante dell’8% rispetto alla media del mercato. Questo si va ad aggiungere ad altri risparmi apportati da altre tecnologie utilizzate in fase di progettazione della nave, compreso un sistema di lubrificazione ad aria che consente alla nave di muoversi su una “coperta” di micro bolle, riducendo la frizione e abbassando ulteriormente il consumo di combustibile. Queste tecnologie di ottimizzazione dello scafo sono usate in aggiunta a più di 600 mq di pannelli solari, batterie ad alta capacità e scrubber, che permettono alla nave di utilizzare combustibili a basso tenore di zolfo e usare l’energia delle batterie da ferma, fino al punto di raggiungere le “zero emissioni” in porto.

Grazie all’insieme di uno scafo unico nel suo genere, propulsione, motore e tecnologie rinnovabili impiegate, le navi di classe GG5G hanno ottenuto la certificazione “Green plus” dal RINA, il più alto standard di sostenibilità ecologica fra quelli in uso dalla società di classificazione. La consegna della Eco Valencia, che sarà raggiunta dalle altre navi sorelle nei prossimi due anni, segna un risultato significativo per l’Armatore italiano, che con le navi di classe GG5G ha spinto ancora oltre i confini della sostenibilità ambientale.

Per saperne di più sulla gamma di sistemi antivegetativi “fouling defence” Hempaguard: https://www.hempel.com/products/brand/hempaguard/explore