Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Vaccini Pfizer per l’Italia in arrivo dal Belgio in contenitori da fine gennaio

Né via mare, né via aerea, i primi vaccini contro il Covid-19 arriveranno in Italia via terra provenienti dal Belgio.

Lo ha reso noto il il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, dopo un confronto (in video conferenza) con i vertici italiani di Pfizer che si è tenuto ieri. “I vaccini Pfizer – ha fatto sapere con una nota – arriveranno direttamente dallo stabilimento belga, trasportati all’interno di contenitori che possono durare fino a 25 giorni, purché adeguatamente refrigerati con ghiaccio secco ogni 5 giorni. All’interno dei contenitori ci sono contenitori più piccoli che custodiscono 5 dosi di vaccino per fiala, con un numero minimo di 195 fiale, quindi 975 dosi”.

Nessuna indicazioni è pervenuta finora, invece, sulla distribuzione dei vaccini destinati al nostro Paese che arriveranno da Moderna e Astrazeneca.

Rivelando altri dettagli sulla logistica e sulla distribuzione dei vaccini Pfizer, Toti ha aggiunto: “Ogni singola struttura di stoccaggio può decidere se aprire il contenitore e conservarlo nei propri refrigeratori alla temperatura indicata, oppure se smaltirla in 25 giorni. Dal momento in cui esce deve essere somministrato entro 6-8 ore”.