Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Consegnata da Fincantieri (Vard) la prima portacontainer elettrica e a guida autonoma

Vard, cantiere navale parte del Gruppo Fincantieri, ha consegnato alla shipping company la Yara Birkeland, prima nave portacontainer a guida autonoma, emissioni zero e propulsione elettrica. Lo scafo è stato costruito in Romania mentre il resto degli allestimenti in Norvegia.

Yara ha fatto sapere che la nuova costruzione sarà sottoposta a una serie di test di stabilità  e di carico/scarico di container prima dell’avvio di un’ulteriore fase sperimentale nell’area di Horten per verificare tutte le prestazioni operative senza equipaggio a bordo.

“Yara Birkeland è un esempio di innovazione e di soluzione di trasporto marittimo eco-compatibile. Tuttavia i progetti innovativi per definizione hanno da affrontare incertezze e sfide particolari. In particolare la logistica automatizzata lato terra si è dimostrata una criticità significativa” ha scritto la compagnia di navigazione Yara in una nota”.

La costruzione della nave è stata completata in lieve ritardo rispetto ai piani per questioni legate alle batterie e ai sistemi di controllo della navigazione. Anche per la parte di logistica lato terminal i progettisti di Yara stanno cercando soluzioni semplificate ed efficaci.

L’effettivo ingresso in attività della prima nave a batterie e a guida autonoma esistente al mondo è previsto entro la fine del 2021. Diversi modelli e alternative di gestione operativa e commerciale di questa prima nave saranno presi in considerazione nei mesi a venire.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY 

Yara takes delivery of autonomous boxship Yara Birkeland