Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

MedPorts rinnova i vertici. Musolino e di Majo confermati vicepresidenti

MedPorts, associazione che riunisce 22 port authority di scali affacciati sul Mediterraneo, ha rinnovato fino al 2022 il suo comitato esecutivo nel corso di una assemblea generale che si è svolta ieri in videoconferenza. Confermati come vice presidenti, in rappresentanza rispettivamente delle AdSP del Mare Adriatico Settentrionale e del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Pino Musolino e Francesco Maria di Majo, mentre Luca Lupi, pure in rappresentanza di Civitavecchia, manterrà il ruolo di Segretario Generale.

L’assemblea ha poi revisionato anche i Comitati tecnici, riducendoli da 6 a 3. Anche tra questi non mancherà la presenza italiana dato che la presidenza di quello denominato Promotion è andata a Stefano Bonaldo, funzionario della port authority veneta.

Soddisfatto per la riconferma di Majo, per il quale la nomina va a “riconoscimento per l’AdSP e per il contributo che i Porti del Lazio hanno dato all’Associazione in questi primi anni di vita”. Il presidente dell’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale si è poi detto certo che anche Musolino, nelle vesti di prossimo numero uno dell’ente (ieri sulla sua nomina si è espressa favorevolmente la Commissione Trasporti della Camera, ndr)  “saprà dare lo stesso risalto internazionale ai porti del network laziale”.

“Negli ultimi due anni l’associazione ha permesso di consolidare le relazioni tra i membri europei, africani e mediorientali, moltiplicando le occasioni di scambio tecnologico e di buone pratiche”ha commentato Musolino. “Sono convinto che un’azione coordinata e continuata permetterà di influire con efficacia anche sulle politiche infrastrutturali europee in chiave di ribilanciamento delle risorse e di estensione delle reti di connettività europee anche ai Paesi che affacciano sul Mediterraneo”.

Nata nel 2018, Medports, attraverso i suoi porti aderenti, ‘pesa’ per circa il 70% del tonnellaggio gestito nel Mediterraneo e oltre il 50% del traffico di contenitori. Tra i suoi obiettivi c’è quello di dare maggiore visibilità ai porti dell’area Med sulla scena del trasporto marittimo mondiale.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY