Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Firmato da Hapag Lloyd l’ordine per sei portacontainer da 23.500 Teu a Gnl

L’intenzione di Hapag Lloyd di piazzare un ordine per una fornitura di portacontainer di taglia extra-large era nota da tempo. All’inizio dell’anno il Ceo della compagnia Rolf Habben Jansen aveva confermato l’intenzione del vettore di procedere con la firma di un contratto entro la fine dell’anno, salvo poi mostrarsi più prudente dopo lo scoppiare della pandemia.

Ora però la volontà del liner si è finalmente concretizzata con l’assegnazione di una commessa alla coreana Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering per la costruzione di sei unità da 23.500 Teu di caapcità con alimentazione Lng dual fuel.

Ad annunciarlo è stata la stessa compagnia, spiegando che oltre alla taglia delle navi, sarà maxi anche l’investimento per la loro costruzione, dato che raggiungerà il miliardo di dollari. I relativi finanziamenti sono già stati ottenuti.
Le navi, che saranno consegnate dal cantiere tra l’aprile e il dicembre del 2023, saranno dislocate sulla rotta Europa – Far East nell’ambito dei servizi di The Alliance.
L’operazione, ha commentato il Ceo di Hapag Lloyd Rolf Habben Jansen, consentirà alla compagnia di “ridurre i prezzi per gli slot e migliorare la competitività sulla tratta”, ma anche di “compiere un passo in avanti significativo nel riammodernamento della flotta”, così come di “ridurne l’impatto ambientale”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY