Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

I dati ufficiali dei porti italiani nel 2020: persi 53 mln di tons, passeggeri -55% mentre i container hanno retto

Assoporti, l’associazione nazionale delle port authority italiane, ha pubblicato le statistiche ufficiali sui traffici di merci imbarcate e sbarcate negli scali italiani nell’anno appena trascorso e i numeri dicono che il calo, in termini di tonnellate movimentate, è stato del -10,7%. Dalle 495.087.932 tonnellate del 2019 alle 441.893.239 del 2020, la differenza in negativo è stata di 53.194.693 tonnellate.

Le rinfuse liquide transitate nei porti italiani sono state nell’ultimo anno pari a 156.869.105 tonnellate (-14,1%), 49.247.989 quelle di rinfuse solide (-17,4%), 114.304.778 le tonnellate di merci varie in contenitori (+2,7%), 105.086.682 quelle relative ai carichi rotabili (-10,9%), mentre 16.384.685 sono le ‘altre merci varie’ in break bulk (-29,9%).

Per ciò che riguarda i traffici containerizzati (espressi in unità di misura dei box) il 2020 si è chiuso con complessivi 10.687.148 Teu (-0,9%), di cui 6.614.306 riconducibili a traffico hinterland e dunque in import – export (-0,8%) e 4.072.842 a transhipment (+14%). Una crescita in quest’ultimo caso dovuta alla ripresa dell’attività nel porto di Gioia Tauro che da solo vale 3.193.364 Teu.

Il traffico ro-ro, espresso invece in numero di unità (camion o semirimorchi imbarcati e sbarcati) ha chiuso l’esercizio scorso a quota 5.320.692, in lieve flessione del -3% rispetto ai 5.488.435 del 2019.

Venendo infine al traffico passeggeri il consuntivo del 2020 è stato di 32.398.809 unità imbarcate e sbarcate nei porti dello Stivale, un valore in calo del -55,9%, trascinato verso il basso in particolare dalle crociere che hanno chiuso l’anno con 641.116 vacanzieri transitati (nel 2019 erano stati 11.982.267). Per ciò che riguarda il settore traghetti, i passeggeri movimentati sono stati l’anno scorso 9.590.071, pari a un -46,6% in meno, mentre 22.167.622 sono stati i passeggeri ‘locali’, un decremento del -49%.

Leggi le statistiche dei porti italiani sul sito di Assoporti