Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Sta prendendo forma il sorpasso di Msc su Maersk al vertice della classifica container

Per la prima volta nel corso degli ultimi tre decenni, Maersk si trova in prossimità di perdere il suo primato di più grande compagnia di navigazione al mondo per il trasporto container (dal punto di vista della capacità di stiva). Secondo quanto riportato da Splash247 da diversi mesi Mediterranean Shipping Company sta infatti continuando ad accaparrarsi tonnellaggio di seconda mano sul mercato e, grazie anche alle nuove navi da 24.000 Teu in ordine, è ora pronta a superare il suo partner operativo nella alleanza 2M secondo quanto rivelano i dati aggiornati di Alphaliner.

In un rapporto dello scorso autunno Sea-Intelligence, società di analisi con sede a Copenhagen aveva detto della compatriota Maersk che sta perseguendo una strategia incentrata sulla redditività piuttosto che sulle dimensioni della flotta impiegata. “Perdere il primo posto in classifica, che il vettore ha conservato per un quarto di secolo, avrebbe comunque un certo impatto emotivo a Copenhagen” sottolineavano gli analisti.

Msc è diventata il secondo vettore più grande del mondo nel 2004 e, da allora, insieme a Maersk ha continuato a guidare la classifica globale delle flotte container elaborata da Alphaliner.

Le ultime indiscrezioni di mercato danno in questi giorni la shipping company elvetica fondata da Gianluigi Aponte come acquirente di ulteriori tre navi portacontainer: la Acacia Makoto da 1.850 Teu costruita nel 2004 rilevata dalla cinese Qingdao Pengteng per 6,95 milioni di dollari, la Voronezh da 1.730 Teu costruita nel 2009 in arrivo da Fesco per 9 milioni di dollari e la RHL Aurora da 1.732 Teu costruita nel 2006 ceduta da Hamburger Lloyd per 6,5 milioni di dollari.

Mentre Msc è destinata a sorpassare Maersk in termini di capacità operativa quando il suo portafoglio ordini sarà consegnato, in termini di tonnellaggio effettivo di proprietà in termini di Teu, il vettore danese rimane assolutamente dominante, possedendo attualmente più del doppio della sua flotta di box rispetto alla shipping company ginevrina.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY