Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Il broker navale italiano Dormio apre un nuovo ufficio di Ifchor a Zugo

La società di brokeraggio navale Ifchor timonata dai fratelli Giovanni ed Emanuele Ravano ha annunciato l’apertura di un nuovo ufficia Zug, in Svizzera, la cui guida è affidata all’italiano Giandomenico Dornio. Quest’ultimo era stato finora managing director di Simpson Spence Young a Zug e Ginevra e ha alle spalle 25 anni di attività nel brokeraggio navale dry bulk con parentesi anche in banchero costa a Genova e Adrianavit Sud a Monopoli.

All’interno di Ifchor entrerà a far parte del desk handysize/ultramax guidato da Sinan Solak e Mark Harder a Losanna oltre a Sabrina Qian a Singapore lavorando a stretto contatto anche con i broker che seguono i clienti industriali dagli Stati Uniti, in Australia, a Singapore e a Lugano con focus sempre sulle navi bulk carrier classe handysize e ultramax.

La campagna acquisti di broker avviata da Ifchor ha visto anche l’ingresso recentemente di Andreas Kastrup Olsen, esperto di panamax e precedente chartering manager per Norden, e Anand Pandey arrivato da Merit Maritime, grande conoscitore del mercato industriale indiano.

La società di brokeraggio ha definito il 2020 “un anno positivo nonostante il Covid-19. Nuovi uffici sono stati aperti a Tokyo e a Mumbai, mentre un programma di digital transformation è stato avviato per le attività di pre e post-fixture.