Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Nel Pnrr anche il Gnl per i porti dello Stretto di Messina

Fra i nuovi progetti mirati all’efficienza energetica apparsi in chiaro nell’ultima versione in inglese del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza italiano c’è n’è uno che riguarda il Gnl nei porti dello Stretto di Messina. La relativa scheda spiega che il progetto “Green Strait” (Stretto verde o Stretto green) coinvolgerà i porti di Messina, Milazzo, Villa San Giovanni e Reggio Calabria promuovendo la transizione energetica del trasporto marittimo realizzando un deposito di gas naturale liquefatto (Gnl) e dotando le banchine dell’elettrificazione (cold ironing).

A SHIPPING ITALY il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, Mario Mega, ha spiegato più nel dettaglio che “l’intervento si basa su due assi: il primo è l’elettrificazione in banchina presso 19 ormeggi nei veri porti dello Stretto mentre il secondo è la costruzione di un deposito da circa 9-10.000 metri cubi di capacità che si propone di servire sia le navi (via bettolina) che la rete terrestre in Sicilia”. L’impianto è stato pensato per poter movimentare e stoccare anche bio-Gnl.

Mega poi ha aggiunto: “Il costo stimato dell’intervento è di circa 110 milioni di euro, di cui il 50% tramite fondi pubblici e il restante 50% con il contributo dei privati”. A questo proposito sono stati bandito due avvisi pubblici. Uno “preordinato alla indizione di una indagine di mercato finalizzata all’individuazione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata ex art. 36, co. 2 D. Lgs. 50/2016 ss.mm.ii. come modificato dalla L. 120/2020 per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura finalizzati alla predisposizione di uno studio di fattibilità tecnico ed economica per l’elettrificazione delle banchine dei porti dell’AdSP dello Stretto”. L’altra indagine è per “l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura finalizzati alla predisposizione di uno studio di fattibilità tecnico ed economica per la realizzazione di un deposito di LNG”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY