Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Bluferries: varata in Grecia la nuova nave Sikania

Il Gruppo ferrovie dello Stato Italiane ha reso noto che nel porto greco del Pireo si è tenuto il varo tecnico della Sikania, nuova nave della flotta Bluferries costruita dalla Celt Navtecnica Maritime Services e gemella dell’unità Trinacria. Quest’ultima già dal 2018 è in servizio nello Stretto di Messina dove effettua il traghettamento di mezzi commerciali, autovetture, roulotte, camper e motocicli fra i porti di Villa San Giovanni e Tremestieri. Le operazioni per il varo tecnico della Sikania di Bluferries, società controllata da Rfi, hanno avuto luogo oggi, giovedì 1 aprile, con l’ingresso dello scafo. L’investimento economico, in autofinanziamento, è di circa 18 milioni di euro.

Nel porto greco saranno portate avanti le prove di collaudo che dureranno per circa un mese e la Sikania sarà poi rimorchiata sino allo Stretto di Messina dove, una volta completate le iscrizioni nei registri marittimi, entrerà in esercizio per la stagione estiva.

Lunga 106 metri e larga 18, la Sikania ha un ponte dedicato al transito degli automezzi e uno per i passeggeri; può trasportare fino a 22 tir o 125 autoveicoli e circa 400 persone tra viaggiatori e membri dell’equipaggio. L’azienda la definisce particolarmente ecosostenibile grazie a minori consumi di carburante (-30%) e riduzione del 50% delle emissioni di CO2; garantito anche il servizio di trasporto per i passeggeri a ridotta mobilità assicurando elevati standard di qualità con minori vibrazioni e maggiore comfort.