Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Grimaldi incrementa il suo impegno su Malta: nuovi ro-ro entrano in servizio con l’Italia

Il Gruppo Grimaldi aumenta il proprio impegno nel trasporto marittimo e la propria capacità di stiva con l’isola di Malta. Dopo aver appena trasferito sotto bandiera maltese tutta la flotta di nove navi con-ro della controllata Atlantic Container Lines a seguito della Brexit (una settima unità è destinata ad abbandonare anch’essa l’Unione Jack nei prossimi mesi), il gruppo armatoriale partenopeo ha reso noto di aver potenziato la flotta della controllata Malta Motorways of the Seas con le due navi Eurocargo Catania ed Eurocargo Sicilia cedute dall’altra propria controllata Grimaldi Euromed. In virtù di questi passaggi di proprietà la shipping company maltese controlla ora una flotta di sei navi ro-ro impiegate in vari collegamenti nel Mediterraneo.

Proprio sul servizio di linea che collega i porti italiani di Genova, Livorno e Catania con Malta prenderà forma, a partire da questo mese di aprile, un significativo incremento di offerta della capacità di stiva perché Grimaldi prenderà in consegna la quinta nave ro-ro della classe GG5G in costruzione in Cina. Le prime quattro sono già entrate in servizio fra Italia e Spagna (la quarta, Eco Savona, per la verità è attesa a Valencia nelle prossime settimane dopo il trasferimento dall’Asia al Mediterraneo con scalo in Sud Africa e circumnavigazione del continente nero a causa del blocco di Suez) mentre la quinta, non a caso ribattezzata Eco Catania, sarà impiegata sulla rotta che collega il porto siciliano con Malta e con gli scali di Livorno e Genova. Un’ulteriore nuovissima costruzione appena sfornata dal cantiere cinese Jinling entrerà in servizio sulla stessa linea a partire dal prossimo mese di giugno.

Come ormai noto le nuove navi ro-ro classe GG5G di Grimaldi sono lunghe 238 metri, larghe 34 e possono trasportare 500 semirimorchi a una velocità di 20,8 nodi.