Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Una nave di Marnavi per la prossima commessa di Next Geosolutions nei mari italiani

Next Geosolutions, società italiana controllata dal Gruppo Marnavi, ha annunciato di essersi aggiudicata, con il supporto di Conisma, un lavoro da parte di Terna (studi e rilievi) per la tratta ovest del progetto Thyrrenian Link.

Terna collegherà infatti la Sicilia con la Sardegna e la penisola italiana attraverso un doppio cavo sottomarino: un nuovo corridoio elettrico al centro del Mediterraneo, il Tyrrhenian Link appunto. Con 950 chilometri di lunghezza e 1000 MW di potenza si tratta di un’opera infrastrutturale di importanza internazionale, un passo in avanti verso un futuro energetico più sostenibile. Secondo Terna il collegamento migliorerà la capacità di scambio elettrico, favorirà lo sviluppo delle fonti rinnovabili, l’affidabilità della rete e dell’intero sistema confermando il ruolo della Sicilia come hub energetico del Mediterraneo. Il progetto complessivo prevede due tratte: la Est dalla Sicilia alla Campania e la Ovest dalla Sicilia alla Sardegna.

Next Geosolutions è un’azienda che offre servizi innovativi nel campo delle geo-scienze e delle costruzioni in genere, operando globalmente nei mercati dell’energia, delle infrastrutture e delle utilities. Nl corso dell’ultimo anno era stato liquidato il partner di Marnavi nell’azienda, Tecno In, società specializzata nel campo dei rilievi geofisici, geotecnici e ambientali a terra, con 30 anni di esperienza e una posizione di leadership in area mediterranea.

Marnavi Offshore per questa commessa, secondo quanto reso noto dalla stessa azienda a SHIPPING ITALY, metterà a disposizione una delle sue navi specializzate in flotta: o la Ievoli Ivory o l’ultimo recente acquisto Ng Worker.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY