Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Premuda ha ceduto la bulk carrier Four Coal. Rinviata invece la vendita della Rosalia d’Amato

La shipping company genovese Premuda controllata al 100% da Pillarstone Italy alleggerisce la sua flotta di navi bulk carrier. L’amministratore delegato Marco Fiori ha infatti confermato a SHIPPING ITALY che è stata ceduta la panamax bulk carrier Four Coal, unità da 76.800 tonnellate di portata lorda consegnata dal cantiere sudcoreano Spp nel 2014. I nuovi proprietari saranno greci e il prezzo d’acquisto dovrebbe essere di circa 21 milioni di dollari. A brevissimo termine la nave concluderà il proprio noleggio a lungo termine con Enel e potrà essere consegnata al nuovo acquirente. La nave in questione era l’ultima unità presa in consegna dalla ‘gestione Rosina’ e parte di un più ampio piano di rinnovamento della flotta avviato nel 2008.

Sul mercato dry bulk viene segnalata inoltre la vendita per oltre 5 milioni di dollari ad acquirenti cinesi della bulk carrier Rosalia D’Amato che in passato era di proprietà di Perseveranza di Navigazione ma l’anno scorso era finita anch’essa sotto il controllo di Pillarstone. L’armatore Angelo D’Amato ha spiegato che “nell’ambito dell’Accordo di ristrutturazione finanziaria firmato questa era una nave (di Pilarstone) destinata alla vendita sul marcato, che faremo noi, per cui la nave non passa al fondo. La vendita  però non è ancora finalizzata, né lo sarà a breve perché ha un’avaria al motore che la tiene ferma in un cantiere per i prossimi tre mesi. Verrà venduta dopo le riparazioni”.

Nicola Capuzzo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY