Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

I commissari straordinari di Tirrenia replicano a Cin: “Dal Mise c’è già l’ok a firmare l’accordo a determinate condizioni”

Un’ora dopo la nota con cui Compagnia Italiana di Navigazione ha lanciato un ultimo appello al Ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti affinché autorizzi l’accordo di ristrutturazione del debito con Tirrenia in Amministrazione Straordinaria, i commissari di quest’ultima bad company in mano pubblica escono allo scoperto per puntualizzare alcuni aspetti.

“I Commissari Straordinari di Tirrenia in A.S. comunicano che il M.I.S.E. ha autorizzato la stipulazione dell’accordo di ristrutturazione ex art. 182-bis l.f. con C.I.N. S.p.a., nella versione sottoposta dagli stessi Commissari al Comitato di Sorveglianza, subordinatamente all’integrazione dell’accordo con le condizioni espressamente evidenziate nel provvedimento autorizzatorio al fine di ulteriormente tutelare gli interessi del ceto creditorio di Tirrenia in A.S. I Commissari hanno conseguentemente confermato la disponibilità a sottoscrivere l’accordo a queste condizioni”.

Il messaggio poi però aggiunge: “Ciò nonostante C.I.N. S.p.a. ha respinto la proposta rivoltale conformemente alle prescrizioni ministeriali, diffidando i Commissari Straordinari alla sottoscrizione entro le 10 di stamattina dell’atto unilateralmente integrato dalla stessa C.I.N. S.p.a, nel tardo pomeriggio di ieri, con clausole inaccettabili per l’Amministrazione Straordinaria. I Commissari si riservano ogni azione avverso dichiarazioni o comportamenti diffamatori o comunque non rispettosi della correttezza del proprio operato”.