Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Negli scali veneti aumentate le tariffe per assicurare maggiore sostegno ai lavoratori portuali

L’Autorità di sistema portuale del Mar Adriatico Settentrionale (Venezia – Chioggia) ha reso noto che nella riunione odierna del Comitato di gestione, alla presenza del commissario
straordinario Cinzia Zincone, del direttore marittimo del Veneto pro tempore Piero Pellizzari,
del comandante del porto di Chioggia Michele Messina, di Fabrizio Giri, in rappresentanza della Città Metropolitana di Venezia, e Maria Rosaria Anna Campitelli, in rappresentanza della Regione Veneto, sono stati illustrati gli esiti dei lavori della Commissione consultiva di Venezia tenutasi ieri.

Nell’ambito dei pareri pronunciati dalla stessa, il Comitato ha espresso parere favorevole
per l’aggiornamento della tariffa di cui all’ordinanza per la fornitura di lavoro portuale temporaneo ex art. 17 l. 84/94 del porto di Venezia e all’erogazione di misure di incentivazione al pensionamento di quattro lavoratori della società cooperativa Nuova Compagnia Lavoratori Portuali.

L’aggiornamento, nello specifico, prevede l’innalzamento delle tariffe per assicurare maggiore sostegno ai lavoratori portuali, nonché per fronteggiare il calo dei traffici marittimi connesso alla crisi economica globale dovuto alla pandemia in atto.

Il Comitato ha, inoltre, votato favorevolmente il rilascio alla società Magli dell’autorizzazione per la fornitura di servizi specialistici, complementari e accessori al ciclo delle operazioni portuali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY