Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Aprile 2021 a livelli pre Covid per il porto di Ancona

Ad aprile il porto di Ancona ha movimentato merci per 917.000 tonnellate, il 197% in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno (il peggiore di tutto il 2020) ma anche un dato “in linea” con quello del 2019.
Lo evidenzia una nota della AdSP del Mare Adriatico Centrale, secondo la quale lo stesso scalo, guardando all’insieme dei primi 4 mesi dell’anno, risulta aver gestito merci per 3,145 milioni ovvero il 24% in più rispetto allo stesso periodo del 2020.
La crescita riguarda sia le merci liquide (prodotti petroliferi) salite a 1.061.965 tonnellate (+28%), sia quelle solide, con 2.083.669 tonnellate (+22%). Per queste ultime la ripresa è trainata dalla movimentazione di merci ro/ro su tir e trailer, che con 1.659.509 tonnellate recuperano il 36%.  La direttrice greca, che rappresenta l’84% degli arrivi e partenze dallo scalo, in particolare è stata in crescita del 36%, grazie al raddoppio della linea operato da Grimaldi-Minoan Lines a partire dallo scorso febbraio 2021, ma sono positivi anche i traffici lungo quella albanese (+28%) e croata (+73%).
Relativamente al traffico container, la nota parla di un dato per il quadrimestre “in linea” con il 2020, ma con una crescita marcata (+30%) a marzo e aprile. Recuperano anche i passeggeri dei traghetti, con 86.546 tra imbarchi e sbarchi (+16% nel quadrimestre). In questo caso crescono la direttrice greca (63.313 transiti, +7%, che valgono il 73% del traffico su traghetti totale) e quella albanese (19.825, +92%). In aumento infine anche le toccate di traghetti (355, +39%).

Ancora sostanzialmente in linea con il 2020 invece i traffici del porto di Ortona (351.791 tonnellate, +1%). Nello scalo risulta in aumento la movimentazione di merci alla rinfusa (224.959 tonnellate +4%), in particolare di prodotti metalliferi (44.166 tonnellate, +110%), minerali (37.073 tonnellate, +51%) e di ferro, ghisa e acciaio (25.503 tonnellate, +193%). Cresciute anche le toccate navi, che nei primi quattro mesi dell’anno sono state 144 (+18%).

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY