Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Accordo raggiunto: la Ever Given mercoledì lascerà il Canale di Suez

Questo mercoledì – ovvero 106 giorni dopo il suo ingresso – la Ever Given potrà finalmente lasciare il canale di Suez. Lo ha fatto sapere la Suez Canal Authority, che gestisce l’infrastruttura, annunciando la formalizzazione tra due giorni nella città di Ismailia – dove la stessa authority ha sede – del relativo accordo raggiunto con l’armatore, la società giapponese Shoei Kisen. L’evento sarà accompagnato da una cerimonia.

Il raggiungimento di una intesa era già stato svelato nei giorni scorsi da Osama Rabie, a capo della Sca. Nessuna delle due parti ha però rilvelato a quanto ammonteranno le compensazioni dovute per l’incidente della nave e il conseguente incaglio che ha tenuto bloccato il canale di Suez per sei giorni. La Sca aveva chiesto inizialmente un risarcimento di 916 milioni di dollari, per ridimensionare successivamente la richiesta a 550 milioni di dollari. Rabie – riferisce l’agenzia di stampa Reuters – al riguardo ha solo fatto sapere che la Suez Canal Authority riceverà, come parte dell’accordo, un rimorchiatore con bollard pull di 75 tonnellate.

Il vertice della Sca ha anche svelato che, nonostante l’incidente, nei primi sei mesi del 2021l’authority ha visto crescere i suoi ricavi dell’8,8% rispetti al primo semestre del 2020, per un totale di circa 3 miliardi di dollari.

Tornando alla sorte della Eevr Given, secondo quanto riportato da Splash24/7, a seguito della formalizzazione dell’intesa la portacontainer si dirigerà probabilmente verso Rotterdam.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY