Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Formazione marittimi: Seably sbarca in Italia arruolando John Gatti

A poche settimane dal suo ingresso sul mercato italiano, la società svedese Seably  ha appena annunciato di aver ingaggiato John Gatti per il ruolo di nuovo Direttore per le istituzioni dedicate alla formazione marittima (Director for Maritime Training Institutions).

Seably, azienda provider di formazione su misura per i marittimi tramite un innovativo sistema digitale, presenta “il capitano John Carlo Gatti” ricordando che è stato “il più giovane pilota a essersi mai qualificato come Capo Pilota nel porto di Genova” e che può vantare “un’illustre portafoglio di conoscenze, esperienze e competenze pratiche nella navigazione e nelle manovre navali”.

Gatti, che ha ottenuto i suoi gradi di comando nella marina mercantile, può vantare nel proprio curriculum il ruolo di comandante di una petroliera da 20.000 tonnellate a 27 anni e una petroliera da 52.000 tonnellate a 28; successivamente ha vinto il concorso per diventare pilota nel 1997 ed è entrato nel Corpo Piloti del Porto di Genova. Nel 2015 è stato nominato Capo Pilota, incarico che ha ricoperto fino a marzo 2018.

Giù più di 30 anni in mare, durante i quali ha accumulato un enorme portafoglio di conoscenze acquisite con molte ore passate a studiare le manovre delle grandi navi, utilizzando sia diversi simulatori che l’esperienza reale. Un recente infortunio lo ha costretto a lasciare il suo lavoro di pilota ma imperterrito ha concentrato la sua attenzione sulla progettazione di corsi e sulla scrittura di libri e articoli per trasmettere la sua ampia conoscenza del pilotaggio e delle manovre delle navi cisterna.

Al suo attivo ho oltre 60 articoli e due libri pubblicati, tra cui la pubblicazione scritta in italiano e tradotta in inglese: “A bordo con il pilota”. Il materiale del suo corso copre specificamente una gamma completa di argomenti, dall’Abc delle manovre all’uso dei rimorchiatori in porto, alle manovre delle grandi navi e al pilotaggio.

Il capitano Gatti ha dichiarato: “Sono lieto di far parte del team Seably. Trovo che ci sia un adattamento naturale tra le mie esperienze e conoscenze nelle manovre e nel pilotaggio e le ambizioni di Seably per il mercato. Le mie competenze sono molto specializzate. All’interno del mio nuovo ruolo in Seably, porterò questo background e conoscenza per assistere il mio lavoro con gli istituti di formazione marittima a livello globale, costruendo relazioni e migliorando la loro partecipazione al mercato di Seably”.

Seably si definisce il primo mercato digitale marittimo che riunisce contenuti specializzati, tecnologie all’avanguardia e competenze didattiche di marittimi, formatori, specialisti del settore, assicuratori, ispettori e tutta una serie di altri fornitori di servizi correlati. “Creato dai marittimi per i marittimi, il sistema fornisce un accesso economico alla formazione più recente su un mezzo ad alta tecnologia che fornisce un apprendimento della vita reale che può essere effettuato da remoto in qualsiasi luogo” spiega l’azienda.

Andrea Lodolo, amministratore delegato della piattaforma Seably che è svedese, ha dichiarato: “Con il capitano John Gatti a bordo, stiamo rafforzando il nostro team di esperti. Lui porta con sé conoscenze specialistiche in un settore altamente tecnico e dove è difficile reperire profili come il suo. È molto rispettato in Italia e la sua immensa conoscenza della navigazione e delle manovre navali è impareggiabile. Siamo fortunati ad averlo nella nostra squadra. Come destinazione principale per i marittimi e le compagnie di navigazione a livello globale, il capitano Gatti si metterà in contatto e sosterrà gli istituti di formazione marittima nella loro partecipazione al mercato Seably. Questo ci aiuterà anche a mantenere la gamma di conoscenze specialistiche di qualità richieste in mare per garantire la sicurezza e ridurre al minimo i rischi con navi di qualsiasi stazza”. Seably si rivolge infatti in primis ai marittimi ma ha intenzione di esplorare e realizzare possibili sinergie e collaborazioni con i vari centri di formazione esistenti nel nostro Paese.

Andrea Lodolo

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY