Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Cosco ha ordinato 10 nuove navi portacontainer da 14.000 e 16.000 Teu

Proseguono a ritmo spedito le nuove commesse per nuove navi da parte delle maggiori compagnie di navigazione attive nel trasporto di carichi containerizzati.

Questa volta è stato il gigante cinese Cosco ad annunciare la stipula di contratti con il costruttore navale affiliato Cosco Shipping Heavy Industry Yangzhou per la costruzione di dieci nuove navi portacontainer. Si tratta di un investimento complessivo da 1,496 miliardi di dollari, di cui 876 milioni di dollari per sei navi da 14.092 Teu e 620 milioni di dollari per quattro navi da 16.180 Teu. Le prime dovrebbero essere consegnate tra dicembre 2023 e settembre 2024, mentre il quartetto da 16.180 Teu dovrebbe essere consegnato fra giugno e dicembre 2025.

Cosco, attualmente la terza linea marittima più grande al mondo per capacità di stiva impiegata (alle spalle di Maersk e Msc secondo le statistiche di Alphaliner), ha fatto sapere che finanzierà il 40% dell’investimento con proprie risorse interne e si rivolgerà al credito bancario per il restante 60%.

Il cantiere Cosco Shipping Heavy Industry Yangzhou in passato aveva già costruito sei portacontainer da 10.926 Teu per Cma Cgm.

Secondo quanto riportato nei giorni scorsi da Splash247, oltre a Cosco starebbero attualmente negoziando nuove commesse ai cantieri per navi portacontainer anche le compagnie Yang Ming, Ocean Network Express (One) e Maersk.