Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Compravendite navali nei container: nel primo semestre 2021 crescite record di ordini e vendite

VesselsValue ha scelto il termine ‘trionfo’ per descrivere l’attuale momento d’oro vissuto dal trasporto container sotto diversi profili. Dagli ordini di nuove navi alle compravendite per passare alle rate di nolo, i primi sei mesi del 2021 sono stati infatti caratterizzati da livelli record.

Cominciando con le nuove costruzioni, il primo semestre dell’anno si è chiuso con 286 ordini di portacontainer, il 790% in più rispetto allo stesso periodo del 2020. La fetta principale (112) è stata rappresentata dalle New Panamax (13-15mila dwt), taglia della quale al momento si contano complessivamente 388 unità in acqua e 175 negli orderbook. La lista degli acquirenti vede in cima Seaspan (per numero di navi, 40, e valore delle commesse, circa 5 miliardi di dollari), seguita da Wan Hai se si guarda al primo criterio ed Evergreen per quel che riguarda il secondo.
Ma il mercato delle portacontainer è risultato fiorente nel semestre anche dal punto di vista delle compravendite (+780% rispetto ai primi sei mesi del 2020), anche per via dei livelli elevati dei noli di time-charter, che hanno spinto ad esempio Msc a optare per rilevare navi anziché ricorrere ai noleggi. Un esempio citato nell’analisi di VesselsValue è l’acquisizione (da Hyundai) per 50,5 milioni di dollari della Mexico, nave da 4.839 Teu costruita nel 2002, operazione vantaggiosa dato che il noleggio di una unità simile agli attuali prezzi di mercato sarebbe costato alla compagnia elvetica circa 70 milioni. Queste dinamiche hanno portato parallelamente alla crescita del valore di navi second hand. Per fare un esempio, una Panamax di 15 anni di età alla fine di marzo valeva 30 milioni di dollari, mentre ora il suo prezzo è di circa 48.

Altre due dinamiche osservate nell’analisi sono infine quelle relative alla velocità e alle distanze percorse in media dalle navi. A giugno, secondo VesselsValue, in media le portacontainer hanno viaggiato a 14,7 nodi, con un incremento del 5,2% su quanto registrato un anno prima, con un picco raggiunto in particolare dalle unità New Panamax, pari a 16,37 nodi. Contemporaneamente hanno continuato ad aumentare le miglia percorse per Teu, che in giugno hanno raggiunto la cifra di 161,9 miliardi. Il confronto tra l’andamento di questo dato e quello della capacità della flotta globale porta VV a concludere che, sebbene l’ingresso in acqua di nuove navi altererà l’equilibrio tra domanda e offerta di capacità, non si devono temere effetti negativi nel breve periodo perché la crescita del trasporto (in termini di tragitti effettuati per Teu) continua a superare quella della capacità disponibile.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER QUOTIDIANA GRATUITA DI SHIPPING ITALY