Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Parte il rinnovamento di Moby: in Cda nominati i membri indipendenti Senn e Casali

Il Gruppo di traghetti Moby ha fatto sapere che l’assemblea degli azionisti tenutasi in data 19 luglio ha nominato Roberta Casali e Lanfranco Senn come nuovi membri indipendenti del Consiglio d’amministrazione.

“Dopo aver superato il periodo d’emergenza della pandemia di Covid-19, il management e il Cda di Moby si adopereranno per supportare il processo di rilancio della compagnia che proseguirà la sua attività concentrando l’attenzione sui ricavi e sulle marginalità di guadagno” spiega una nota della balena blu.

Nell’ambito del piano di concordato preventivo che coinvolge Moby e Tirrenia Cin è probabile che nel prossimo futuro si assista anche un rinnovo del top management alla guida di entrambe le compagnie di traghetti.

Intanto i sindacati confederali Fit Cisl, Filt Cgil e Uiltrasporti un paio di giorni fa hanno avuto una riunione online proprio con gli attuali vertici di Moby e Cin per un’analisi della prospettiva aziendale a seguito dell’accoglimento, da parte del tribunale di Milano, delle istanze di concordato preventivo. “Le società hanno evidenziato la loro volontà di continuare e migliorare la mission aziendale perché, nonostante la perdita delle tratte in convenzione, il progetto di consolidamento e rilancio delle aziende prosegue come da programma” si legge in una nota di sindacati.

Fit Cisl, Filt Cgil e Uiltrasporti hanno poi aggiunto che “le risposte aziendali alle richieste di tutela e garanzia dell’attuale occupazione marittima, facente parte dell’organico aziendale delle due società del Gruppo Onorato, sono state rassicuranti non solo per tale fase ma anche in prospettiva futura, considerando le due nuove navi già in costruzione e la previsione di dismetterne qualcuna”.

Il confronto sul piano industriale di Cin Tirrenia e di Moby inizierà immediatamente dopo la pausa estiva.