Il quotidiano online del trasporto marittimo

Nicola Capuzzo - Direttore Responsabile

Per i porti di Ravenna, Venezia, Trieste e Koper arrivano soldi europei per l’accessibilità marittima e terrestre

Nei giorni scorsi, durante la riunione del Comitato Cef (Connecting Europe Facility), è stato formalmente ammesso al finanziamento europeo il Progetto “Acess2Napa”, proposto lo scorso marzo alla Commissione Europea dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale in qualità di coordinatore. Il progetto è stato ammesso a finanziamento e avrà inizio a fine 2021, per terminare le proprie attività a fine 2024.

“L’azione, incentrata su progetti per favorire l’accessibilità marittima e terrestre dei porti coinvolti e sulla progettazione di impianti per l’elettrificazione delle banchine, contribuirà al raggiungimento degli obiettivi di crescita e aumento della competitività di alcuni scali dell’Associazione dei porti del Nord Adriatico (Napa)” fa sapere la port authority romagnola. Oltre all’AdSP guidata da Daniele Rossi, Acess2Napa vede come partner altri scali già membri del Napa: l’AdSP del Mare Adriatico settentrionale, l’AdSP del Mare Adriatico orientale e il porto di Capodistria (Luka Koper).

Il budget totale del progetto è di 14.436.400, finanziato dal programma Cef al 50%.

Sin dalla pubblicazione del bando, avvenuta lo scorso 15 dicembre, tutti i partner hanno lavorato attivamente alla costruzione della proposta, costituita da attività di progettazione complesse, per poterle assicurare il grado di qualità e maturità richiesto dal bando.

Il progetto Access2Napa permetterà ai porti coinvolti di migliorare la propria accessibilità e le proprie performances ambientali, aumentando la competitività dell’intero sistema portuale dell’alto Adriatico. A Ravenna le attività di studio e progettazione saranno inerenti alla seconda fase del progetto Ravenna Port Hub, all’estensione del raccordo ferroviario in destra Candiano e all’impianto di elettrificazione delle banchine del terminal crociere.